Attualità, Politica

Elezioni Germania: Giamaica o Semaforo?

Giorno di elezioni finito: i seggi sono chiusi in Germania e procedono i conteggi tra poche certezze come la fine prevista del cancellierato di Angela Merkel inquilina del Bundeskanzleramt ininterrottamente dal 2005 e diversi scenari aperti sulla futura guida del paese, questione non solo interna a Berlino ma che interessa sicuramente tutta l’Unione Europea che scoprirà nelle prossime settimane chi sarà il nuovo riferimento

Le ultime proiezioni dalla Germania

Le proiezioni aggiornate alle 22:24 danno in testa il SPD di Olaf Scholz, attuale vicecancelliere e ministro delle finanze seguita da CDU/CSU a guida Laschet. Terzo partito i verdi in forte crescita rispetto alle elezioni del 2017 seguiti dai liberali di FDP e dall'estrema destra di Afd in calo rispetto alle ultime elezioni. La sinistra estrema di Die Linke attorno alla soglia di sbarramento del 5%

Il nuovo Bundestag dopo le elezioni

Stando alle proiezioni correnti il gruppo di Scholz sarebbe il più numeroso in parlamento seguito rispettivamente da CDU/CSU, Verdi, FDP e AfD. L'estrema sinistra di Die Linke al momento avrebbe 40 seggi ma questi sono a rischio visto il margine molto stretto.

Giamaica, Semaforo o Große Koalition?

A questo punto si iniziano a fare i conti sulle possibili maggioranze, ricordando che la soglia da raggiungere è 365 seggi. Le soluzioni ad ora viste come più probabili sono 3:

  • Große Koalition, SPD+CDU/CSU (399 seggi): la riproposizione della grossa coalizione tra SPD e CDU/CSU, questa volta però a guida socialdemocratica. Non è la prima scelta ma non lo era neanche nel 2017 quando Angela Merkel tentò di formare un governo con i Verdi e i liberali di FDP.
  • Semaforo, SPD+Verdi+FDP (413 seggi): prende il nome dai colori dei tre partiti che richiamano appunto quelli del semaforo e sarebbe una coalizione inedita a livello federale considerato anche che i liberali di FDP sono stati in coalizione con CDU/CSU negli anni di Kohl e nel secondo governo Merkel.
  • Giamaica, CDU/CSU+Verdi+FDP (402 seggi): una soluzione che chiamerebbe fuori dal governo il primo partito. Esiste già a livello locale nel Schleswig-Holstein ed è stata tentata anche a livello federale 4 anni fa.
+ posts

Analyst di Venture Capital e consulente con focus nell'early-stage, studio finanza all'università Bocconi. Porto in EconomiaItalia l'interesse per la Corporate Finance, l'innovazione e a volte anche quello per le compagnie aeree fallite.