Site icon EconomiaItalia

Netflix nei guai: primo calo degli utenti in dieci anni

Netflix

Il colosso statunitense dello streaming Netflix non sta passando un buon momento. Infatti, la società di streaming ha avuto una diminuzione degli utenti. Ne parliamo in questo articolo.

Perdita di 200.00mila abbonati e crollo in Borsa

Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, Netflix avrebbe perso 200.00mila abbonati nel primo trimestre. Si tratterebbe della prima volta in dieci anni che l’azienda subisce una tale perdita di abbonamenti. Il dato ha sorpreso gli analisti e deluso le attese. In perdita anche i ricavi, cresciuti del 10% a 7,87 miliardi di dollari. L’utile ha subìto un decremento, passando da 1,7 miliardi a 1,6 miliardi di dollari rispetto all’anno precedente. Il peggio tuttavia dovrebbe ancora arrivare. Secondo Bloomberg, Netflix prevede di perdere altri 2 milioni di clienti nel secondo trimestre e il 2022 potrebbe essere il suo peggiore anno in assoluto. Le azioni che erano già in calo del 40%, hanno avuto una flessione del -25% negli scambi after-hours.

Il problema delle password condivise

La società ha indicato alcune cause per i dati negativi fra le quali la crescente concorrenza e la condivisione delle password. Infatti, oltre ai 221,6 milioni di abbonati vi sarebbero 100 milioni di famiglie che usufruiscono del servizio senza pagare l’abbonamento. Per contrastare questo fenomeno Netflix sta implementando dei sistemi per poter recuperare i mancati abbonamenti. Se guardiamo ai mercati geografici di riferimento della società, Netflix ha perso clienti in tre delle su quattro regioni, di cui 600.000 negli Usa e in Canada. Le cause sarebbero da imputare all’aumento dei prezzi. L’invasione russa dell’Ucraina avrebbe peggiorato ulteriormente le cose per la società. L’unica nota positiva è l’aumento di 1 milioni di clienti in Asia, mercato in forte incremento.

Il vantaggio di Netflix

Nonostante tutto Netflix possiede ancora una posizione di vantaggio nei confronti dei suoi competitors al di fuori degli Usa e resta il più grande servizio di streaming al mondo. La soluzione sarebbe quella di attirare nuovi clienti e offrire delle soluzioni più convenienti e vantaggiose. Ciò permetterebbe di acquisire nuovi segmenti di mercato e dunque nuovi utenti.

La posizione di leadership di mercato di Netflix è arrivata ad una conclusione? Siamo giunti alla fine di un’era?

Exit mobile version