Site icon EconomiaItalia

Ucraina, NATO attiva per la prima volta la response force

Ucraina Nato mappa

Per la prima volta in assoluto, la Forza di risposta della NATO (NATO Response Force, NRF) è stata attivata come misura difensiva in risposta all’invasione in corso della Russia in Ucraina.

Il comandante supremo delle forze alleate della NATO, il gen.Tod Wolters, ha attivato la forza multinazionale composta da forze di terra, aria, mare e operazioni speciali degli alleati che possono schierarsi rapidamente a sostegno dell’alleanza NATO.

“Le truppe di risposta non andranno in Ucraina”

L’attivazione delle truppe di risposta non significa che qualsiasi truppa USA o NATO andrà in Ucraina, che non è un membro dell’alleanza. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è stato chiaro sul fatto che le truppe statunitensi si stanno schierando in Europa orientale per aiutare a sostenere i paesi della NATO nervosi per le azioni aggressive della Russia, e non combatteranno in Ucraina.

Wolters lo ha definito un “momento storico” nella sua dichiarazione.

Cos’è la forza di risposta della NATO?

La Forza di risposta della NATO (NRF) è una forza multinazionale altamente pronta e tecnologicamente avanzata, composta da componenti terrestri, aeree, marittime e forze per operazioni speciali (SOF) che l’Alleanza può schierare rapidamente, ovunque sia necessario. Oltre al suo ruolo operativo, la NRF può essere utilizzata per una maggiore cooperazione nell’istruzione e nell’addestramento, un aumento delle esercitazioni, il sostegno ai soccorsi in caso di disastri e un migliore uso della tecnologia.

“Rappresentano una forza flessibile e credibile per il combattimento che può essere impiegata in molteplici modi e stiamo utilizzando pienamente la loro intrinseca agilità”, ha aggiunto. “Queste misure di deterrenza sono prudenti e migliorano la nostra velocità, reattività e capacità di schermare e proteggere il miliardo di cittadini che abbiamo giurato di proteggere”.

Aumenta il supporto dagli Stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno annunciato giovedì che 7.000 truppe statunitensi saranno schierate in Europa. Il presidente Biden ha detto di aver autorizzato “il dispiegamento di forze di terra e aria già di stanza in Europa”, in Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e Romania. Ha anche detto che ha autorizzato “l’invio di ulteriori capacità di forza degli Stati Uniti” in Germania come parte della risposta della NATO, comprese alcune forze che erano state messe in attesa diverse settimane fa.

Exit mobile version